Saturday, September 26, 2015

Vessazione

Lettera aperta al presidente dell'Atac

Se esiste il reato di vessazione ai cittadini per palese ignavia, il caso del bus 51 è esemplare.

Il  bus 51, prolungato alla fermata in piazza Camerino lungo via la Spezia per servire la fermata chiamata eufemisticamente "Lodi", non ferma alla stessa piazza Lodi a circa 350 metri ad est dove potrebbe caricare moltissimi viaggiatori (tra l'altro che arrivano dalla antidiluviana Roma-Pantano).

Perché non si ferma?

I cittadini hanno scritto, l'Atac ha risposto. Non si può fermare alla fermata Lodi perché il bus sta  circolando sulla piazza "in uscita dal capolinea" e la prima fermata valida e capolinea è piazza Camerino Direzione ovest, cioè verso San Giovanni. Quindi: il bus fa circa 700 metri dove potrebbe raccogliere centinaia di cittadini ma non lo fa perché quello è un giro "in uscita dal capolinea", sta facendo manovra, capite?, e quindi non si ferma alle fermate valide per gli altri bus, che pur esistono.

E poi uno si stupisce dei mille disservizi giornalieri, dei treni cancellati e dei miei studenti che perdono, lezioni, voglia, pazienza .. ma se questa, che è una semplice regola di buon senso, che per risolverla basta aggiungere una pralina alle fermate esistenti, cosa aspettarsi negli altri casi?

Ora io dico, presidente,  legalmente esiste un reato di "vessazione" del cittadino? Tanto più perché lo stesso bus 51 ha in bella posta la scritta Piazza Lodi completamente errata invece perché sarebbe caso mai corretto Piazza Camerino?

Se si, io credo che lei dovrebbe autodenunciarsi, in attesa ovviamente di soluzione da lei o da altri preposti.

PS
Come se non bastasse allego questa foto. Al capolinea del Bus 51 stazionavano 5 bus - dico c i n q u e -   la domenica mattina del 4 Ottobre 2015. Uno addirittura in doppia fila, con il rischio che ciò ovviamente comporta. Veramente sono senza parole.
(Antonino Saggio, U. Sapienza)

Copia e incolla liberamente.


0 Comments:

Post a Comment

<< Home