Tuesday, December 10, 2013

TreeIT una installazione sistemica del gruppo nITro













Leggi un ottimo articolo sull'Installazione (Arcangelo Rociola, "Che futuro!")




Nella città di Ronciglione il 6, 7 e 8 Dicembre si è svolto il Cubo festival. Il centro antico della città sul lago di Vico ha visto installazioni, performance, eventi. In questa occasione il gruppo nITro è sceso letteralmente in piazza con un atto pubblico: quindi politico, quindi sociale. Ha esposto il lavoro dell’architetto Dario Pompei, redatto come Tesi di Laurea con il prof. Antonino Saggio a “Sapienza” e ha costruito attorno a questa presenza una azione che è stata spaziale, ambientale, tecnologica e appunto politica. Il progetto dimostra come si può affrontare la grave crisi dell'inquinamento da veleni che ha investito il lago di Vico. L'operazione è sistemica e prevede ad un tempo una riforestazione attiva, la decontaminazione e la bonifica e la creazione di percorsi pensili su passerelle in legno. Questi percorsi valorizzano questa zona delle pendici del lago creando delle micro architetture inserite nel contesto e consentono uno sviluppo compatibile con le vocazioni naturalistiche dell'area.


 L'installazione nel centro storico di Ronciglione costruisce al vero un pezzo dell'intero progetto con la realizzazione di una rampa passerella armoniosa e sfioccata in varie direzioni che dinamizza lo spazio e ne sottolinea le potenzialità. Lungo la rampa-passerella si realizzano più di cento alberi “sintetici”. Evocano l'operazione di progetto e allo stesso tempo rivelano che solo la presenza attiva della comunità può imporre una soluzione intelligente. Gli alberi infatti, attraverso l'attivazione di sensori di prossimità, si illuminano solo al passaggio delle persone (Movie) Sono muti, senza la volontà pubblica, ma si accendono quando questa volontà è presente.


0 Comments:

Post a Comment

<< Home