Monday, April 21, 2008

II Seminario di Antonino Saggio Dottorato di ricerca, La Sapienza Roma




La Rivoluzione Informatica in Architettura
Uno sguardo critico


Linee Guida per la Pubblicazione


Seminario attivo: Aprile-Giugno 2008. Terminato il 26 giugno 2008

1 Francesca Barone fraba81@libero.it blog: http://francescabaronearch.blogspot.com/
2. Filippo Cerqua filippo81@yahoo.com blog: http://filippocerqua.blogspot.com/
3. Antonino Di Raimo antonino.diraimo@nitrosaggio.net blog: http://antoninodiraimo.blogspot.com/
4. Anna Esposito anna.esposito@awn.it blog: http://annaespositoarch.blogspot.com/
5. Carlo Gamboni carlo.gamboni@gmail.com blog: http://carlogamboni.blogspot.com/
6. Maja Gavric majagavric@bluoo.com blog: http://www.majagavricarchitetto.blogspot.com/
7. Luca Incerti luca.incerti@gmail.com blog: http://lucaincerti.blogspot.com/
8. Alessia Maggio AlessiaMaggioarch@gmail.com blog: http://alessiamaggioarchi.blogspot.com/
9. Marco Marrocchi marcomarrocchi@gmail.com blog: http://marcomarrocchi.blogspot.com/
10. Paolo Rodorigo paolorodorigo@hotmail.com blog: http://paolorodorigo.blogspot.com/


Audio primo incontro, quasi tre ore. >

Audio secondo incontro, quasi tre ore. >

Audio e video Final presentation in english, Tre Hours, 4 segments 70 mega each
Saggio Introduction
First Group
Second group
Third group



Gamboni, Gavric, Esposito, Marrocchi, Barone, Rodorigo, Maggio, Di Raimo, Cerqua, Incerti

Indice
I diversi argomenti sono

1. Sostanze (parte prima. Questioni di contenuto)
2. Comunicazione (parte prima. Questioni di contenuto)
3. Città (parte prima. Questioni di contenuto)
4. Paesaggio (parte prima. Questioni di contenuto)
5. Informazione (parte seconda. Aspetti teorici)
6. Tempo (parte seconda. Aspetti teorici)
7. Spazio (parte seconda. Aspetti teorici)
8. Modello (parte seconda. Aspetti teorici)
9. Reificazione (parte terza. Nuovi spazi dell'interattività)
10. Catalizzatore (parte terza. Nuovi spazi dell'interattività)

Sintesi del programma di lavoro definito nell'incontro del 21/04/08:

a) Scelta di un capitolo del libro "Introduzione alla Rivoluzione Informatica in Architettura", di A. Saggio, ed. Carocci.
b) Stesura scritta di un'ipotesi di lavoro (circa 10 righe), con eventuale ipotesi alternativa.
c) Scelta di un libro dalla collana IT Revolution in Architecture >;
d) ) scelta di un libro inerente alla tematica;
e) scelta di un libro o di un'opera (teatrlke, cinematografica, letteraria eccettera) relativo ai propri interessi e che serva a creare una polarità rispetto al punto a. (anche extradisciplinare).
f) Scelta di un proprio progetto da ridefinire "interrogare" alla luce dello studio condotto.

Second step decisioni dell' incontro del 8/maggio/2008;

1) Pubblicare sul proprio blog i punti sopra indicati
a) Scelta del un capitolo d....
b) Stesura scritta .....
c) Scelta del libro dalla collana ....
scelta di un libro relativo ai propri interessi (anche extradisciplinare).
....
f)

2) Osservare i post sui blog di tutti gli altri membri attivi del seminario
3) Ipotizzare un partecipante per assonanza e uno per dissonanza
4) Iniziare un processo di negoziaziazione per formare un gruppo (ideale 3 membri, minimo 2 massimo 4)
5) Ipotizzare una presentazioe pubblica del "gruppo" che intrecci navighi combini attaulizzi i temi dei singoli le letture fatte, trovando un focus
6) La riunione del 5 Giungo alle 15:30 verterà sulla discussione di questa "ipotesi" di presentazione visto che l'obiettivo finale "non è pedissequamente" presentare i materiali a..f ma troverà una strttura di ricerca e allo stesso tempo espositivo che, sosatnziandosi sulle letture e sulle ricerche, le muova ad un livello successivo di acquisizioni critica e di apertrua a nuovi filoni di ricerca.

Presentazione finale del Seminario. Venerdì 27 giugno 2008

La presentazione orale è il momento finale è il più importante del seminario. Il fine è "Come individuare una area di ricerca plausibile e interessante che combini Information Technology e l'attuale fase del dibattito architettonico". Per arrivare a formulare la domanda di ricerca specifica, un percorso ricco di "avventure" e scoperte intellettuali è stato presumibilmente compiuto. Un percorso che è partito dal volume, ma che poi ha intrecciato molteplici livelli sia personali che di gruppo.
Nella presentazione orale è interessante esaminare queste scoperte, ma sempre finalizzate alla costruzione del progetto di ricerca. Progetto di ricerca, non effettivo svolgimento. Quindi il senso della presentazione è "cosa farei se" questa domanda di ricerca fosse accettata e ritenuta dalla commissione plausibile ed interessante.

Aree per la valutazione del progetto di ricerca sono sostanzialmente tre
1. Critical understanding and inner coherence
2. feasibility aadn organization of research steps
3. Creativity and Innovation

Info per La pubblicazione:



calendario:
08/05/08. primo incontro. ore 15,30
05/06/08. secondo incontro ore 15,30
27/06/08. esposizione ore 1'0

Altri seminari tenuti precedentemente:

Discussione sul volume "Introduzione alla rivoluzione Informatica". Ue V anno, LAb IV D, 2007
Vai

Seminario Dottorato di Saggio "I verbi del progettare" marzo-giugno 2008
Parte 1
Parte 2
Parte 3

Seminario Dottorato di Saggio " Teorie e scritture dell'architettura contemporanea" novembre marzo 2003-2004
Venti recensioni e progetti

Criteri e info per pubblicazione



Contatti
Confermare la propria adesione al progetto inviando una email:
paolorodorigo@hotmail.com
AlessiaMaggioarch@gmail.com
Gli architetti Maggio e Rodorigo fungono da coordinatori della pubblicazione e possono ulteriormente chiarire ogni dettaglio.

Pubblicazione
Come anticipato negli incontri del Seminario "La Rivoluzione Informatica in Architettura, uno sguardo critico", alla presentazione finale avrebbe fatto seguito una pubblicazione che recuperasse l’esperienza raccolta dai gruppi durante l’attività seminariale.
La pubblicazione dal titolo “Strumenti della ricerca, strumenti del progetto”, avverrà  in un primo momento sicuramente nella serie Itool (acquistabile in stampa direttamente da Lulu,http://stores.lulu.com/ninos, o scaricabile via IBS, http://www.ibs.it/ ) e possibilmente anche in altre forme o collane se si realizzeranno le necessarie condizioni. Il formato più conveniente per la messa in rete si deciderà quando tutti i contributi avranno dato ad essa il necessario corpo.

Contributo dei dottorandi
I dottorandi interessati , coordineranno il loro lavoro in gruppi di ricerca così come avvenuto per la presentazione.
Saranno quindi tre i blocchi che riporteranno le attitudini alla ricerca sopravvenute con l’unione delle individualità, a dimostrazione come l’apporto di ognuno sia stato accresciuto grazie agli strumenti previsti e alle modalità collaborative suggerite nel seminario, fino a produrre nuovi interventi in parte o in tutto innovativi.

La prassi
Ogni gruppo produce un saggio breve della lunghezza di 15000-18000 caratteri, illustrato da dieci foto. In esso, citazioni, fonti, immagini e qualsiasi proprietà intellettuale saranno riportate come ormai ogni  dottorando è abituato a fare. Pur trattandosi di un contributo "coordinato" e coerente ogni paragrafo deve essere attribuibile a ciascun dottorando. I gruppi si comporranno con gli stessi membri che hanno preso parte alla  presentazione (il gruppo che stenderà il saggio si intende a partire dal gruppo che ha presentato la relazione). Ciascun membro del gruppo può da ora decidere di aderire, comunicandolo ai curatori (Alessia Maggio, Paolo Rodorigo), o di non aderire al progetto libro; gli altri membri si possono muovere autonomamente. Inoltre se gruppi interi non volessero aderire, il progetto editoriale procederà attribuendo spazio incrementale a quelli rimasti.
La direzione scientifica del volume è del Prof. Saggio a cui spetterà ogni ultima decisione in merito ad omissioni di gruppi o di saggi, alla scarsa qualità o rigore, a ritardi e poca professionalità.

Struttura
Ognuno dei tre macroargomenti verrà articolato sostanzialmente in
·                  Titolo: anche forte, originale sintetico
·                  Sottotitolo: assolutamente chiaro sul programma di ricerca
·                  Abstract (dieci righe di presentazione del progetto di ricerca, chiare e estremamente ben fatte, in cui ricadono i tre elementi di giudizio fattibilità, innovazione, inserimento)
·                  Corpo esteso (la parte estesa conoscitiva e critica del contributo, diviso in Paragrafi titolati con immagini, siglati a parte per autori)
·                  Sintesi (finale circa trenta righe che discuta come nel caso specifico della ricerca si possa articolare la key-word):
1.             Fattibilità (come la ricerca si potrebbe concretamente svolgere in quali fasi, con quali indagini con quali strumenti, con o meno dei case studies, ecc.)
2.             Innovazione (perché la ricerca è innovativa e in quale sotto area)
3.             Inserimento nel dibattito critico-scientifico contemporaneo. Questo sezione è composta da alcune righe di testo e dalla segnalazione di DIECI (non undici, non nove) articoli o libri

·     Bibliografia (non più di nove volumi estremamente inerenti al tema)
La composizione del saggio è "organica", la presentazione rappresenta un tutto coerente e finalizzato. Naturalmente i paragrafi centrali sono anche firmati individualmente per una regione tecnica e per un’ulteriore attribuzione scientifica.

Coordinamento
Gli architetti Paolo Rodorigo e Alessia Maggio sono i coordinatori del progetto editoriale ed hanno il ruolo tecnico di "curatori".
Questo ruolo prevede in particolare:
A. La scrittura e la firma di un testo esplicativo introduttivo sull'insieme dell'esperienza di ricerca (una  sorta di diario tematizzato, ma anche critico) circa 6000 caratteri
B. la cura redazionale dei testi già in prima bozza e delle immagini (jpg 300 dpi base 18cm)
C. L'impaginazione successiva secondo i tipi indicati dal Prof. A. Saggio
D. La diffusione e promozione del libro
E. La collaborazione esplicativa a ciascun gruppo
F. La"TEMPISTICA" e la raccolta dei diversi contributi
G. La delega da parte del Prof. A. Saggio di escludere dalla pubblicazione gruppi ritardatari
H. Il coordinamento, la raccolta e quant'altro attiene alla realizzazione del progetto

Tempistica proposta
La redazione dei testi e la scelta dell'immagini deve pervenire in prima versione per il 30 settembre 2008. Il Prof. A. Saggio rileggerà tutto, apponendo correzioni, effettuando necessari tagli od esclusioni. Si procederà successivamente alla fase di impaginazione e stampa.

1 Comments:

Anonymous Pilia Emmanuele said...

Mi chieso se io possa partecipare ai prossimi incontri nonostante non sia iscritto...
Dove si terrebbero!?
www.piliaemmanuele.wordpress.com

10:49 pm  

Post a Comment

<< Home