Sunday, February 12, 2012

Riedito l'articolo su Louis Sauer. L'ispirazione di Venezia per il Low rise High Density

(Read this article in rather funny english !, if you dare so  >)

Il testo fu prodotto nell'occasione di una lecture all'Ilaud di Giancarlo de Carlo, nell'ormai lontano 1997. Raffaele venne come me e palleggiò tutto il tempo nella chiesa accanto alla sede dei Tolentini in cui riuscii a farlo entrare mentre parlavo con De Carlo, partecipavo alle reviews, tenevo la lecture.

Ricordo la presenza oltre che di Giancarlo de Carlo, che mi insegnò molte cose belle nell'occasione, quella dell'architetto Occhialini, preziosa anche nella bella traduzione del testo, di Peter Smithson e di altri docenti Ilaud. Come supponevo, la grande esperienza di Sauer così prossima per alcuni versi a quella di de Carlo, non era affatto conosciuta nè a Peter Smithson nè a De Carlo. Fu una bella rilevazione. Ricordo ancora l'osservazione centrale di De Carlo. Questo Sauer seguiva un approccio "distibutivo metodologico" il suo a Mazzorbo era invece di tipo "morfologico". Una osservazione di grandissimo interesse che vi porgo qui, se sapete cosa farci, meglio.

Detto questo se volete rileggere il testo è qui, sia in italiano che in inglese.
Absorbing Venice.
Low-rise High-density Housing by Louis Sauer

by Antonino Saggio



1 Comments:

Blogger Paolo Boscolo said...

Articolo molto interessante, grazie. Padova architetti.

8:11 pm  

Post a Comment

<< Home