Thursday, April 12, 2007

Lo strumento di Carvaggio



... Ma attenzione: se al guardare attraverso lo strumento è sempre da porre attenzione grande, ingenuità enorme sarebbe non capire che lo strumento è solo uno delle stringhe che crea la nuova visione. Certo Caravaggio sostituisce all'immobile telaio e alla luce uniforme, l'attimo abbacinate del flash, crea un proscenio e fa saltare dentro e fuori la sua rappresentazione i suoi personaggi. Tutto è in bilico nella sua vita, nei suoi quadri, nella sua spazialità anche perché "materialmente" tutto il sistema della camera oscura si trova di fatto in equilibrio in un solo punto, in un solo attimo,....
Leggi in Coffee break l'articolo

2 Comments:

Anonymous antonia marmo said...

impressive!!!
mai parola fu tanto più adatta a rendere l'idea di quanto le sue parole mi trasmettono...
lo sa, prof, io nn procedo linearmente
così salto, confondo i piani logici e della conoscenza
leggo la 'sua presa diretta' nella mente dell'artista(emozionale ed emozionante questo suo 'essere', in prima persona, caravaggio)
appaiando per corto circuito la finestra del suo articolo a questo video/musica su youtube:
http://www.youtube.com/watch?v=NEhM4Iwzff0
musica degli orbital
musica come luce
e guarda caso orbitali:
http://it.wikipedia.org/wiki/Orbitale
"Formalmente un orbitale è definito come la proiezione della funzione d'onda sulla base della posizione"
un'evoluzione dello strumento di caravaggio
le immagini del video poi sono combinazioni da '2001:a spacey odissey'
kubrick aveva molto osservato caravaggio, guarda caso
poi mi ricordo pure di quel film di ingmar bergman 'come in uno specchio' che segna l'inizio della sua ricerca formale fatta di visione della realtà raffreddata distante netta come ri-proiettata...ancora guarda caso
...
sarà vero, come diceva einstein, che il caso è la legge che viaggia in incognito :)
alla fine di questa corsa su questo percorso da lei tracciato mi sembra tutto più chiaro
tutto più vero
grazie

antonia

9:35 pm  
Blogger Beatrice said...

25 luglio '07

Salve Professore..ho letto un libro di Andrea Camilleri uscito da poco:"Il colore del sole".
Parla di Caravaggio..è molto breve ma interessante. Ho pensato che le poteva interessare, è la prima volta che leggo Camilleri e non mi aspettavo parlasse di un artista..l'unica cosa è che non sono certa che le fonti del libro siano vere..
A presto
Beatrice Breno

11:07 pm  

Post a Comment

<< Home