Sunday, July 09, 2006

Contro un distratto articolo sul Cimitero di Ortona


Leggi l'intero commento e l'articolo >>

Per approfondire
Il termine birillate è un neologismo. Si tratta di riferimenti presenti in un testo che devono essere presenti, e metaforicamente "centrati" nell'articolo. In tutti gli articoli ci devono essere dei birilli. Cerco di insegnare che i birilli veri quelli che devono assolutamente essere presenti e devono essere centrati sono le ricerche e i temi di architettura, i raffronti con gli altri lavori dell'architetto, le modalità progettuali, gli esiti spaziali, le modalità costruttive ecetera e che "entro" questi vi è uno spazio minimo per dei flash personali. "Scrivo a testa" in giù è un esempio. Il fatto che nell'articolo citato, in fondo e a corpo piccolissimo, vi sia un ricco testo redatto dallo stesso Giovanni Vaccarini che tratta alcuni di questi temi non è un alleviante, ma una sensibile aggravante. Anche se posto a confronto con temi, ricerche, elementi spaziali e costruttivi suggeriti dallo stesso architetto, chi scrive ha deciso di ignorarli in toto. Appunto un'aggravante.

3 Comments:

Anonymous Rosetta Angelini said...

Sono pienamente d'accordo.
Mi sembra evidente la mancanza di conoscenza.
Ad un certo punto del suo articolo, il Signor Damiani scrive tra parentesi a proposito del concetto di verità:

(diciamoci la verità: in Italia esiste eccome l'atteggiamento del "una volta che mi fanno fare qualcosa ci metto dentro tutto quello che sto pensando da anni").

E sì, in questo articolo c'è veramente tutto!


Rosetta Angelini

8:55 am  
Anonymous G.Basta said...

Sono d'accordo con Saggio.
Troppo spesso si finisce per non parlare di architettura,
oppure se ne parla troppo esasperandone i rimandi, sfiorando mille argomenti, mille concetti.
Un preludio continuo, in cui alla fine si cade nell'errore di trasmettere poca "sostanza".
Soprattutto per chi, giovane studente, molte volte legge poco e principalmente da internet.

1:12 pm  
Anonymous Antonio Postone said...

Saggio ha ragione come sempre, attento è preciso non ha perso neppure una virgola di quello che esce sul web. Damiani è un veneziano tracotante frutto di una scuola tracotante.

5:27 pm  

Post a Comment

<< Home